domenica 7 agosto 2016

La Cucina Regionale della Cuochina - Panzerotti pugliesi

Oltre al consueto appuntamento mensile con Quanti modi di fare e rifare, anche oggi, come già nel post del Budinone senese, troviamo la Cuochina, con le mani in pasta e con indosso il grembiule, che spignatta nella sua stupenda cucina aperta per preparare una nuova ricette di cucina regionale del nostro paese d'origine, rivisitata e proposta dalla Cuochina stessa, che ha preso spunto da alcuni siti web di piatti tipici italiani e dal libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares.
Oggi è la volta di questa ricetta regionale pugliese: Panzerotti pugliesi


210g di farina di forza
90g di licoli rinfrescato due volte
                   oppure
                   un lievitino ben lievitato, fatto con:
                  50g di farina, 40g di acqua, 1/2g di lievito secco
105g di acqua
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
sale

Ripieni
- 1) mozzarella/pomodoro/origano
- 2) stracchino/salsiccia
- 3) prosciutto cotto/formaggio
- 4) salame/formaggio
- 5) qualsiasi altro ripieno gradito
      Soffriggere uno spicchio d'aglio in un cucchiaio d'olio evo, aggiungere del pomodoro e un poco di basilico e far cuocere fintanto che tutto il liquido evapora.
      Mozzarella, salsiccia, prosciutto cotto, salame e formaggio tagliati a quadretti

Lievitino:
      Mescolare il lievito secco con acqua e farina, far lievitare fino al raddoppio ed usare nell'impasto.

Licoli:
      Mescolare 10g di licoli con 10g di acqua e 10g di farina di forza e far lievitare fino al raddoppio. A tutto questo aggiungere 30g di acqua e 30g di farina di forza, mescolare e far lievitare fino al raddoppio ed usare nell'impasto.

Preparazione 
      Sciogliere licoli (o il lievitino) con acqua e olio, aggiungere la farina setacciata ed impastare fino ad ottenere una pasta elastica. Mettere a lievitare fino al raddoppio. Dividere in 6 pezzi da 60g circa e formare delle palline, coprire con un canovaccio e far riposare per un’ora circa.
Stendere un pezzo per volta con le punte delle dita, mettere al centro il condimento desiderato, chiudere a libro e premere bene i bordi, in modo che il condimento interno non fuoriesca.
      Friggere in abbondante olio caldo e farli sgocciolare su carta assorbente.
      Possono anche essere cotti in forno preriscaldato a 230°C per 10~15 minuti, ma i veri panzerotti pugliesi sono quelli fritti.



1 commento:

  1. Ma che buoni, Cuochina, mettiamo la ricetta nella nostra lista dei desideri, da rifare!!! Baci!!!

    RispondiElimina

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...