domenica 18 febbraio 2018

Ricette dal mondo: Insalata di ceci con uova strapazzate

La nostra indaffarata Cuochina ha chiesto una mano alle sue aiutanti di sempre, Cuochina Anna e Cuochina Ornella, per preparare un menù speciale per Quanti modi di fare e rifare del 2019 con ricette "made in Japan (Giappone)" e "made in Norge (Norvegia)". Oggi è la volta di una ricetta norvegese: (KIKERTSALAT MED EGGERØRE) Insalata di ceci con uova strapazzate.
Tutte le ricette sono state prese da siti molto frequentati nei rispettivi Paesi ed il più delle volte sono corredate da filmati esplicativi anche se in lingua madre.
Le nostre due Cuochine hanno tradotto e preparato ognuna di queste ricette per agevolare, e dar modo di ampliare, il personale orizzonte culinario, sperando di fare cosa gradita a chi si accompagna ogni mese a noi nelle nostre scorribande in cucina sotto la bandiera di "Quanti modi di fare e rifare", ma anche a chi ci segue sui vari social, a volte anche senza che si palesi.
Dal 19 novembre 2017 fino al 23 settembre 2018, la penultima domenica di ogni mese, in questo blog, con la tag "Ricette dal mondo" verrà pubblicata una ricetta, alternandone una giapponese ad una norvegese, che entreranno a far parte del Menù 2019 di Quanti modi di fare e rifare.   
La pubblicazione di queste ricette avverrà un anno prima in confronto alla data del menù, per dar modo, a chi volesse, di prendere confidenza con nuovi ingredienti e diversi tipi di cottura, prima di cimentarci tutti insieme durante i favolosi incontri mensili nelle cucine di questi Paesi che ospitano le nostre due Cuochine.
................  Pronti?

(KIKERTSALAT MED EGGERØRE)   Insalata di ceci con uova strapazzate

Questa insalata è succosa, saporita e fresca. Perfetta per coloro che sono alla ricerca di ispirazione per un piatto sano che può andare bene sia come pranzo che come cena.

Ingredienti per 4 persone
• 400 g di ceci in scatola
• 1 cipolla rossa
• 2 arance
• 4 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
• 1 pacco di babybladsalat 65 g*
• 8 uova
• 8 cucchiai di acqua
• ½ cucchiaino da the di sale
• ¼ cucchiaino da the di pepe
• 2 cucchiai di margarina per cuocere




*babybladsalat: baby(piccolo) blad(foglia) salat (insalata) è un misto di insalata, spinaci, rucola..tutte novelle.

Preparazione
1. Versare i ceci in un colino e lasciarli scolare bene.
2. Affettare sottilmente la cipolla. Togliere tutta la buccia delle arance e tagliarle a fette.
3. Mescolare insieme ceci, cipolla, arance, il prezzemolo e l'insalata.
4. Rompere le uova in una ciotola, sbattere insieme all'acqua, sale e pepe. Scaldare in una padella la margarina, cuocere le uova strapazzate e mescolarle con l'insalata.


La prossima "ricetta dal mondo" sarà giapponese e verrà pubblicata il 18/03/2018
A presto!






domenica 11 febbraio 2018

Quanti modi di fare e rifare Lagane e ceci

Foto e ricetta della Cuochina - Lagane e ceci

Per devozione a San Giuseppe (19 marzo) i lucani preparano una grande quantità di lagane per offrirle a tutti i poveri. "Lagane e lenticchie" e "Lagane e fagioli", per entrambi i piatti si procede come per le "Lagane e ceci", sostituendo i legumi. Usanza gentile e caritatevole che molti dovrebbero imitare.
Lo abbiamo letto nel libro “le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares. 
E noi oggi, con un certo anticipo, per prendere la mano e farle a regola d'arte, ci siamo dati appuntamento in Basilicata per preparare queste gustosissime Lagane e ceci, seconda ricetta del Menù 2018 
Siamo sempre in compagnia della nostra meravigliosa combriccola delle Cuochine, capeggiate da Cuochina, Anna e Ornella. Ci auguriamo che a noi si uniscano altre ed altri "grembiuli dipendenti" perché un proverbio dice: più siamo meglio è!
Vi aspettiamo!
Anche questo anno il Menù 2018 è molto ricco di sorprese. Come di sicuro avrete notato, dal 27 novembre 2016 la nostra Cuochina ha deciso di iniziare un nuovo ciclo di ricette con la tag "I Primi della Cucina Italiana" perché ha notato che nel libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares, ci sono tantissimi ottimi primi piatti, conosciuti, molto conosciuti, completamente sconosciuti, nella cucina tradizionale italiana, ed ha pensato di riportarli agli onori della ribalta. 
Tutti questi undici primi piatti regionali fanno parte del menù del 2018 ideato dalla nostra Cuochina. Ci auguriamo che siano di vostro gradimento.
La Cuochina si è data da fare tantissimo per preparare tutte queste bellissime ricette della tradizione culinaria italiana, che ha riveduto e leggermente modificato a suo personale gusto, e le ha pubblicate corredandole con delle foto abbastanza esplicative.
 Breve promemoria
- La data e l'ora di pubblicazione è la seconda domenica del mese alle 9:00 ora italiana
- Chiediamo cortesemente di usare un titolo unico, e cioè: Quanti modi di fare e rifare XXX (titolo ricetta) oppure XXX (titolo ricetta) per Quanti modi di fare e rifare
- Ed anche di farci pervenire, entro il venerdì sera precedente al nostro incontro mensile, la foto formato 800x600 oppure 600x800 ed il permalink del post relativo. Grazie!
Sono pronti da scaricare e sfogliare i due pdf delle ricette 2017



***************************
La seconda domenica di marzo 2018, giorno 11, alle ore 9:00  
prepareremo un primo piatto Pasquale "Ris cun la terdura"   (1 aprile Pasqua)
Ricetta dell'Emilia Romagna del Menù 2018 della Cuochina

***************************
Da non dimenticare che:
sono pronti da scaricare e da sfogliare i 
pdf con tutte le ricette dal 2011 al 2017
 e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter

Vi aspettiamo!




domenica 21 gennaio 2018

Ricette dal mondo: Ciambelle di zucca, noci e tofu

La nostra indaffarata Cuochina ha chiesto una mano alle sue aiutanti di sempre, Cuochina Anna e Cuochina Ornella, per preparare un menù speciale per Quanti modi di fare e rifare del 2019 con ricette "made in Japan (Giappone)" e "made in Norge (Norvegia)". Oggi è la volta di una ricetta giapponese: (Doughnut) Ciambelle di zucca, noci e tofu.
Tutte le ricette sono state prese da siti molto frequentati nei rispettivi Paesi ed il più delle volte sono corredate da filmati esplicativi anche se in lingua madre.
Le nostre due Cuochine hanno tradotto e preparato ognuna di queste ricette per agevolare, e dar modo di ampliare, il personale orizzonte culinario, sperando di fare cosa gradita a chi si accompagna ogni mese a noi nelle nostre scorribande in cucina sotto la bandiera di "Quanti modi di fare e rifare", ma anche a chi ci segue sui vari social, a volte anche senza che si palesi.
Dal 19 novembre 2017 fino al 23 settembre 2018, la penultima domenica di ogni mese, in questo blog, con la tag "Ricette dal mondo" verrà pubblicata una ricetta, alternandone una giapponese ad una norvegese, che entreranno a far parte del Menù 2019 di Quanti modi di fare e rifare.   
La pubblicazione di queste ricette avverrà un anno prima in confronto alla data del menù, per dar modo, a chi volesse, di prendere confidenza con nuovi ingredienti e diversi tipi di cottura, prima di cimentarci tutti insieme durante i favolosi incontri mensili nelle cucine di questi Paesi che ospitano le nostre due Cuochine.  
................  Pronti?

(Doughnut) Ciambelle di zucca, noci e tofu
Sono delle ciambelle con zucca più tofu, soffici e a struttura umida. Dato che viene usata la farina per dolci autolievitante tutti sono in grado di farle facilmente.
E’ una merenda che piacerà anche ai bambini che non vogliono mangiare la zucca. Per questo non sarebbe male provare a farle

Per 12~15 pezzi da 40 g
300 g di zucca
200 g di farina per dolci autolievitante
200 g di kinugoshi tōfu (tōfu seta)
50 g di noci
olio per friggere qb
olio di semi (per rendere le ciambelle lisce) qb
① 3 cuchiai di zucchero semolato
① ½ cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione
Tostare le noci in forno a 180°C per 4 minuti circa e mettere da parte.
1. Spezzettare grossolanamente le noci.
2. Sbucciare la zucca e tagliarla in pezzi da 1 cm circa di spessore, mettere in un contenitore adatto al microonde e coprire con pellicola per alimenti, far cuocere nel microonde a 600W per 8 minuti. Ancora calda, schiacciare la zucca a purè.  
3. Aggiungere a (2.) il "tōfu seta" sbriciolato, schiacciarlo e mescolare bene con la zucca, unire la farina per dolci autolievitante e le noci spezzettate e amalgamare.
4. Dividere il contenuto di (3.) in tante palline da 40 g circa e, inumidendosi le mani con dell’olio di semi, formare delle palline molto levigate, friggerle in olio di semi a 160 °C fino a quando diventano dorate, quindi estrarle dall’olio e farle sgocciolare su carta assorbente.
5. Mescolare gli ingredienti contrassegnati con ① e farli aderire alle ciambelle (4.)
6. Sono pronte da gustare.


Considerazioni originali dal sito:
Quando si estrae il contenitore con la zucca dal microonde, fare molta attenzione, c’è il rischio di scottarsi
La cannella non piace a tutti, per questo, anche omettendola, le ciambelle saranno lo stesso deliziose.
È una ricetta con poco zucchero, per questo la quantità degli ingredienti ① può essere modificata a proprio piacimento, aumentandoli o diminuendoli.

Suggerimenti e spiegazioni
- Kinugoshi tōfu, conosciuto all'estero come "tōfu seta", è una varietà del tofu fresco che si estrae dalla cagliata (per altre notizie, vedere Wikipedia). In mancanza di questo, si può usare il normale tofu vellutato facendolo sgocciolare con sopra un peso per un paio d'ore, ed infine asciugandolo con una salvietta.
- La dolcezza delle ciambelle è dovuta alla zucca, per questo deve essere matura al punto giusto.
- La grandezza delle ciambelle può essere variata a piacimento.

La prossima "ricetta dal mondo" sarà norvegese e verrà pubblicata il 18/02/2018
A presto!


domenica 14 gennaio 2018

Quanti modi di fare e rifare gli Gnocchi alla romana

Foto e ricetta della Cuochina - Gnocchi alla romana

Buon Anno Nuovo a tutti quanti, con l'augurio che anche il 2018 porti salute, benessere e felicità!
Quest'oggi ci fermiamo un attimo a Roma per preparare e gustare la prima ricetta del Menù 2018, un famoso e ottimo piatto di questa zona: gli Gnocchi alla romana    
Siamo sempre in compagnia della nostra meravigliosa combriccola delle Cuochine, capeggiate da Cuochina, Anna e Ornella. Ci auguriamo che a noi si uniscano altre ed altri "grembiuli dipendenti" perché un proverbio dice: più siamo meglio è!
Vi aspettiamo!
Anche questo anno il Menù 2018 è molto ricco di sorprese. Come di sicuro avrete notato, dal 27 novembre 2016 la nostra Cuochina ha deciso di iniziare un nuovo ciclo di ricette con la tag "I Primi della Cucina Italiana" perché ha notato che nel libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares, ci sono tantissimi ottimi primi piatti, conosciuti, molto conosciuti, completamente sconosciuti, nella cucina tradizionale italiana, ed ha pensato di riportarli agli onori della ribalta. 
Tutti questi undici primi piatti regionali fanno parte del menù del 2018 ideato dalla nostra Cuochina. Ci auguriamo che siano di vostro gradimento.
La Cuochina si è data da fare tantissimo per preparare tutte queste bellissime ricette della tradizione culinaria italiana, che ha riveduto e leggermente modificato a suo personale gusto, e le ha pubblicate corredandole con delle foto abbastanza esplicative.
 Breve promemoria
- La data e l'ora di pubblicazione è la seconda domenica del mese alle 9:00 ora italiana
- Chiediamo cortesemente di usare un titolo unico, e cioè: Quanti modi di fare e rifare XXX (titolo ricetta) oppure XXX (titolo ricetta) per Quanti modi di fare e rifare
- Ed anche di farci pervenire, entro il venerdì sera precedente al nostro incontro mensile, la foto formato 800x600 oppure 600x800 ed il permalink del post relativo. Grazie!

                          Sono pronti da scaricare e sfogliare i due pdf delle ricette 2017


Le nostre realizzazioni degli Gnocchi alla romana
***************************
La seconda domenica di febbraio 2018, giorno 11, alle ore 9:00  
 prepareremo le Lagane e ceci
Ricetta della Basilicata del Menù 2018 della Cuochina



***************************
Da non dimenticare che:
sono pronti da scaricare e da sfogliare i 
pdf con tutte le ricette dal 2011 al 2017
 e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter


Vi aspettiamo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...