domenica 25 giugno 2017

Consigli e suggerimenti della Cuochina per i Panzerotti pugliesi

A due settimane dalla data dell'evento mensile del "MENU' 2017" organizzato dalla nostra Cuochina, urge ascoltare i consigli ed i suggerimenti che lei gentilmente ci dispensa, per preparare al meglio la ricetta regionale pugliese: i Panzerotti pugliesi  che ci ha presentato nel post del 07/08/2016.
La Cuochina ha fatto e rifatto varie volte la stessa preparazione, per questo vorrebbe condividere, con  chi lo desidera, degli accorgimenti emersi durante l'elaborazione della ricetta. Spera che questi consigli e suggerimenti (tra le parentesi, in corsivo sottolineato e marrone) possano essere utili a qualcuno.Oggi è la volta di questa ricetta regionale pugliese: i Panzerotti pugliesi

Andiamo al passo passo della ricetta dei Panzerotti pugliesi con il lievito secco.
Per la versione con il Lievito in Coltura Liquido (licoli) (vedere qui)

Per i ripieni
- 1) mozzarella/pomodoro/origano
- 2) stracchino/salsiccia
- 3) prosciutto cotto/formaggio
- 4) salame/formaggio
- 5) qualsiasi altro ripieno gradito
Soffriggere uno spicchio d'aglio in un cucchiaio d'olio evo, aggiungere del pomodoro, un poco di basilico e sale, e far cuocere fintanto che tutto il liquido evapora. Il sugo di pomodoro deve essere molto asciutto, altrimenti, in fase di cottura, fuoriesce dai panzerotti.
Mozzarella, salsiccia, prosciutto cotto, salame e formaggio tagliati a quadretti
 
Per il lievitino
                  50g di farina, 40g di acqua, 1/2g di lievito secco
Mescolare il lievito secco con l'acqua e la farina
far lievitare fino al raddoppio (in estate, un’ora e mezza circa) ed usarlo nell'impasto.


Per l'impasto

Ingredienti
210 g di farina di forza
un lievitino ben lievitato, fatto con:50 g di farina, 40 g di acqua, 1/2 g di lievito secco  
95~105 g di acqua
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
sale
Sciogliere il lievitino con acqua (la quantità dell'acqua cambia con le necessità e la qualità della farina) e olio, aggiungere la farina setacciata, il sale ed impastare
fino ad ottenere un  impasto elastico. Mettere a lievitare fino al raddoppio (due ore circa, ma dipende dalla temperatura ambiente. Controllare bene la lievitazione senza far slievitare, se succede questo, quando si chiude il panzerotto farcito, tende a strapparsi ).
Dividere in 6 pezzi da 60~65 g (vanno bene anche da 40~45 g, in questo modo ne vengono di più) circa e formare delle palline. Stendere un pezzo per volta con le punte delle dita (in estate non c'è bisogno di far lievitare ancora una volta dopo aver formato le palline) e poi con il matterello. Mettere al centro il condimento desiderato,
chiudere a libro e premere bene i bordi con i rebbi di una forchetta (stando attenti a non forare l'impasto), in modo che il condimento interno non fuoriesca.

Friggere in abbondante olio caldo (180°C circa) e farli sgocciolare su carta cucina. E’ preferibile che vengano fritti per ultimo i panzerotti con sughetto, potrebbe fuoriuscire nell’olio di frittura e sporcarlo.


Panzerotti al forno

Possono anche essere cotti in forno preriscaldato a 230°C per 1520 minuti, ma:
i veri panzerotti pugliesi sono quelli fritti.



Grazie della vostra attenzione

Il prossimo mese saremo in vacanza
finalmente!!!!

I consigli e suggerimenti per la ricetta di settembre sono per il Pollo in fricassea
Una ricetta regionale toscana


Da non dimenticare che:
sono pronti da scaricare e da sfogliare i 
pdf con tutte le ricette dal 2011 al 2016
 e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter


Vi aspettiamo!

Nessun commento:

Posta un commento

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...