domenica 23 luglio 2017

I Primi della Cucina Italiana - Lagane e ceci

Come già enunciato nel post della ricetta Ris cun la terdura del 27-11-2016, la nostra Cuochina ha deciso di iniziare un nuovo ciclo di ricette con la tag "I Primi della Cucina Italiana" perché ha notato, sul libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares, che ci sono tantissimi golosi primi piatti, conosciuti, molto conosciuti, completamente sconosciuti, nella cucina tradizionale italiana ed ha pensato di riportarli agli onori della ribalta.
Per questo, oltre al consueto appuntamento mensile con Quanti modi di fare e rifare, la troveremo nella sua profumatissima cucina a cuocere, impastare, mescolare e scodellare anche tanti fantastici primi piatti.
Oggi è la volta di questa ottima ricetta regionale lucana: Lagane e ceci

Ingredienti per 6 persone
500 g di ceci
2 spicchi d'aglio
peperoncino rosso
2 cucchiai di strutto
sale
500 g di farina di grano duro

Mettere in ammollo i ceci per 24 ore, poi lessarli in abbondante acqua  con un poco di sale.
Mettere la farina sulla spianatoia, fare la fontana e versare al centro un pizzico di sale e tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere una pasta liscia e di giusta consistenza; lavorarla energicamente per qualche minuto, poi, usando il mattarello, stendere la pasta facendo una sfoglia sottile.
 Lasciarla asciugare per un poco e tagliarla a lasagne (tagliatelle larghe). 
Poco prima del pranzo, lessarle mettendole in acqua salata in ebollizione e scolarle piuttosto al dente.
Versare la pasta in una terrina, unire i ceci (anch'essi scolati) e lo strutto precedentemente messo sul fuoco in una padella e rosolato insieme agli spicchi d'aglio e a un pizzico di peperoncino. Mescolare e servire.
Abitualmente non si usa il formaggio.

Nota dal libro: 
"Lagane e lenticchie" e "Lagane e fagioli", per entrambi i piatti si procede come per le "Lagane e ceci", sostituendo i legumi. Per devozione a San Giuseppe (19 marzo) i lucani preparano una grande quantità di lagane per offrirle a tutti i poveri. Usanza gentile e caritatevole che molti dovrebbero imitare. 



Nessun commento:

Posta un commento

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...