domenica 20 gennaio 2019

Quanti modi di panificare nel mondo: Damper australian bread


Damper australian bread

Sarà il tempo strampalato, il buco dell'ozono, oppure l'avanzare degli anni della Cuochina, il fatto è che è super eccitata, con la testa che le fuma, piena di tante idee, vorrebbe mettere le mani in pasta in qualsiasi momento ed in ogni dove a prescindere dai risultati. Recentemente, guardando l'Atlante Geografico, è venuta fuori con una domanda da 100 punti: "Chissà com'è fatto il pane qua!" Puntando con l'indice un posto imprecisato dell'Atlante Geografico.
E allora.... l'esuberanza della Cuochina per questo progetto su chi si è riversata? Ma su di noi! Le sue collaboratrici di sempre! Abbiamo spulciato nel web alla ricerca di lievitati di altri Mondi, trovato tante ricette, lingue sconosciute che abbiamo tradotto col traduttore Google (col rischio di aver capito fischi per fiaschi) e quindi rifatte attingendo anche alle nostre conoscenze acquisite con i lievitati.
Abbiamo aderito al progetto della Cuochina sia per il nostro personale piacere che per rendere partecipi le nostre amiche cuochine che ci seguono nelle nostre scorribande culinaria da anni e anni, dell'esistenza di tantissimi modi di panificare.
Al piacere di tutti noi di farli e rifarli ogni volta che ce ne viene voglia. Queste ricette avranno la tag "Pane nel Mondo"
Nota per chi fosse tentato/a di cimentarsi: Facendoci pervenire la foto ed il link del lievitato rifatto, provvederemo ad inserire questi dati al fondo della ricetta stessa.
Siamo liete di presentare quanto da noi trovato e replicato al meglio delle nostre possibilità   

Oggi presentiamo Sour cream and chive Damper
Pane Australiano Damper con panna acida ed erba cipolina
Damper è un pane australiano che, storicamente, veniva preparato dagli allevatori. Consiste in un pane a base di farina di grano che veniva cotto nella brace di un falò o in un forno da campo. Damper è un piatto iconico australiano. Viene anche preparato in Nuova Zelanda quando si va in campeggio.
Originariamente veniva preparato dagli allevatori di bestiame che viaggiavano in aree remote per lunghi periodi, con solo razioni di farina, zucchero e tè, che integravano con qualsiasi carne fosse disponibile. 
Gli ingredienti base di questo pane erano farina, acqua e talvolta latte. Il bicarbonato di sodio serviva per la lievitazione. Il pane era normalmente cotto nelle ceneri del fuoco da campo. (Per altre notizie si rimanda a Wikipedia)
La ricetta di riferimento di questo pane è in questo sito.


Ingredienti
240 g di farina autolievitante
1/2 cucchiaio di erba cipollina fresca, tritata
2 g di paprika
3 g di sale
25 g di burro
65 g di formaggio grattugiato
100 g di panna acida 
50 ml di acqua
In una grande ciotola unire la farina, l'erba cipollina tritata, la paprika e il sale. Sbriciolare il burro insieme alla farina con la punta delle dita. Aggiungere il formaggio grattugiato lasciandone da parte un cucchiaio.
Sbattere insieme la panna acida e l'acqua. Fare la fontana al centro della farina e versare la panna acida. Mescolare con una spatola fino a quando gli ingredienti si amalgamano.
Trasferire l'impasto su una superficie leggermente infarinata e fare delle pieghe per compattare bene gli ingredienti. 
Arrotondarlo e trasferirlo in una teglia, ricoperta da carta forno, larga circa 20 cm, dare dei tagli a spicchi con un coltello, cospargere il formaggio rimasto e coprire con un foglio di alluminio per non far bruciare il formaggio in superficie. Cuocere in forno preriscaldato a 220°C per 20 minuti, tenendolo sulla griglia centrale. Quindi, diminuire a 190°C e cuocere per altri 10 minuti, spostare la teglia sulla griglia inferiore, togliere la carta di alluminio e continuare a cuocere fino a quando diventa dorato. 
Avvolgerlo in un canovaccio pulito per tenerlo caldo, servire caldo con il burro, formaggio, affettati, ecc.

Note:
- Per questa ricetta abbiamo usato mezza dose delle quantità originali. La ricetta è tratta da questo sito.
- Serve la farina autolievitante, se è difficile da reperire, unire alla farina debole del lievito istantaneo per la quantità riportata sulla busta che lo coniene.

Chi ha provato a farlo?






***************************************
***************************************

Nessun commento:

Posta un commento

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...