domenica 11 novembre 2012

Quanti modi di fare e...comportarsi davanti a:



Come ben sapete la Cuochina è sempre molto, molto curiosa di conoscere! Disponibile e pronta a condividere dalla più piccola “scoperta”, al più grande dei risultati ottenuti attraverso esperimenti, e non solo culinari!

Inizia oggi una nuova rubrica, chiamiamola così, dove tutte noi siamo chiamati/e a dire la nostra e a rivelare quali stratagemmi mettiamo in atto per risolvere piccole o grandi difficoltà che si possono presentare quotidianamente nella nostra cucina!
Esempi:
- Abbiamo tolto dal forno, biscotti o dolci duri ed immangiabili, come possiamo “disfarcene” senza buttarli via?
- Abbiamo salato troppo le nostre pietanze, come possiamo rimediare?
- Siamo obbligati a preparare, all'ultimo minuto, un pranzo o una cena e non abbiamo granché in frigo? Come ci arrangiamo?

Dopo Quanti modi di dire, che ricordiamo non ha scadenza, dopo gli Impasti base nr.1-2-3, anche quelli senza nessun limite di tempo, arriva “Quanti modi di comportarsi davanti a...” qualsiasi contrattempo piccolo o grande che sia!

Come lo risolvete voi, nella vostra cucina? Scrivetecelo nei commenti e la Cuochina lo riporterà nel post!

Iniziamo con questo semplice quesito:

Stiamo cuocendo dei legumi, che precedentemente abbiamo messo in ammollo per almeno 12 ore in acqua fredda, ma sembra non vogliano decidersi a diventare teneri. La fretta e la fame si fanno sentire...Cosa facciamo?

I vostri/nostri consigli:

Bicarbonato:
per Elena, Fr@, Lalexa, Ornella rende i legumi più teneri e la cottura più veloce.
Anche Anna è d'accordo sull'uso del bicarbonato in cottura. Condivide con noi anche un metodo giapponese ed un articolo molto utile!
Tamara consiglia oltre ad un pizzico di bicarbonato in cottura, di acquistare legumi essiccati recentemente, con data di scadenza più lontana possibile.







Importante: La Cuochina si riserva il diritto di non pubblicare, ed eliminare, commenti con contenuti che possono arrecare danno alle persone.

17 commenti:

  1. la mia nonna aggiungeva una poco (mezzo cucchiaino) di bicarbonato, utile ad accelerare la cottura, personalmente non l'ho mai provato, voi che mi dite? Lo conoscete pure voi questo escamotage?
    baci elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Elena! Dalle risposte date finora sembra proprio che funzioni!

      Elimina
  2. Si sapevo anch'io dell'aggiunta del bicarbonato, ma non l'ho mai fatto.

    RispondiElimina
  3. Io a dire la verità spesso ricorro al bicarbonato penalizzata dalla fretta o... dalla fame!!! E devo dire che i legumi si ammorbidiscono più in fretta e anche la buccia risulta più morbida

    lalexa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie lalexa! Sembra proprio che sia un valido alleato in caso di fame o di fretta :-)

      Elimina
  4. Cara Cuochina anch'io uso spesso un pizzico di bicarbonato e funziona! Giusto un pochino, perché altrimenti il sapore sovrasta quello dei legumi!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Anch'io, in casi estremi aggiungo una punta di bicarbonato, ma oggi ho incontrato alcune mie amiche giapponese ed ho chiesto loro come fanno se succede questo problema.
    Prima di tutto devo dire che qui in Giappone i legumi si usano dolci e vengono utlizzati come ripieno per i dolci di riso pestato e kudzu.
    Loro mi hanno detto che se non si cuocciono bene è perché sono vecchi.
    Dato che loro li fanno cuocere con lo zucchero, raramente restano duri.
    Una mi ha detto che se sono vecchi e te ne accorgi quando non puoi fare più niente, basta mettere una puntina di bicarbonato ;))))
    Sul finire della discussione, due di esse mi hanno detto una cosa che sanno per sentito dire, ma che non hanno mai provato a fare:
    toglierli dal liquido di cottura, farli raffreddare e metterli in freezer, dopo che saranno congelati e belli duri, metterli in microonde e farli rinvenire. A questo punto "DOVREBBERO ESSERE MORBIDI", basterà rimetterli nell'acqua di cottura e proseguire come al solito.
    Che ne dite..... ci proviamo la prossima volta???

    Ma vorrei che guardaste anche questo articolo.
    Se non si vede, avvisatemi perchè l'ho salvato e cerco di metterlo in linea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna!Che bello venire a conoscenza anche dei "sentito dire"soprattutto se provengono da paesi e culture molto diverse da quelle a cui siamo abituati! E' un metodo certamente da provare! Molto interessante anche il link che hai allegato, grazie!

      Elimina
  6. Molto, molto interessante l'articolo cara Anna, grazie mille!
    Allora non è solamente per non sentire il gusto del bicarbonato che se ne deve mettere poco durante la cottura, ma perché si diminuisce anche il valore vitaminico e proteico dei legumi! Buono a sapersi! Leggevo, sempre nell'articolo, che l'aceto, che qui in Grecia si usa aggiungere a fine cottura delle lenticchie, serve a non far "spappolare" il legume..io ho sempre creduto che fosse per farle cuocere più in fretta! Buono a sapersi :-) Buona giornata a tutti!

    RispondiElimina
  7. Buongiorno ragazze, il bicarbonato sì, va bene, ma giusto un pizzico altrimenti i legumi sapranno di bicarbonato e il sapore non è dei migliori...

    RispondiElimina
  8. Articolo interessante, adesso vi dico come faccio io: non comprare mai legumi vecchi, cioè controllare sempre la data; i ceci li tengo a mollo anche due giorni, cambiando l'acqua, gli altri, cioè i fagioli, dipende molto dalla razza, ci sono fagioli con buccia molto sottile e altri con buccia grossa e dura, in quel caso prolungo l'ammollo, poi in acqua fredda che aumenta pian pianino, comunque mi sono capitati dei ceci, di "solco" biologici, molto piccoli, che non si sono cotti in nessun modo, invece quelli grossi, messicani si cuociono subito, penso dipenda anche dalla razza e da cosa gli danno sul campo...però sono così buoni...buona giornata a tutte voi
    p.s. rubrica molto interessante, lo scambio di opinioni è fondamentale....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Tamara grazie! Un consiglio da tenere sicuramente presente quando acquistiamo i legumi: la data di scadenza!

      Elimina
  9. Mi piace questa rubrica dei consigli, purtroppo sui legumi non sono molto afferrata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia!! La rubrica è appena all'inizio, ne arriveranno tanti altri "modi di comportarsi" perciò non mancherà sicuramente l'occasione di condividere, con tutti noi, le tue "astuzie" in cucina :-) A presto!!

      Elimina
  10. lastufaeconomica06 febbraio 2013 09:07

    Cottura dei legumi....mi piacciono tanto, ma...
    Anch'io uso il sistema dell'ammollo, del bicarbonato (un pizzico) e della cottura lenta, ma non sempre è uguale, dipende dalla qualità del legume, se a buccia più o meno fine e, credo anch'io come dice Tamtam, dal metodo di coltivazione.
    Quindi anche qui acquistare solo prodotti sicuri, con scadenza e certificati. Molto interessante questo scambio di opinioni, anche perchè saltano fuori tanti altri argomenti.
    Maaaa.....e i legumi in scatola, saranno ben comodi....ahia, ahia, scherzavo..non tiratemi le scatole, anche se vuote.
    ciao a tutti

    RispondiElimina

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...