domenica 22 agosto 2021

Quanti modi di panificare nel mondo: Mahdjouba Crepes (Algeria)

Mahjouba Crepes (Algeria)
 
Un giorno la nostra Cuochina, guardando l'Atlante Geografico, è venuta fuori con una domanda da 100 punti: "Chissà com'è fatto il pane qua!" Puntando con l'indice un posto imprecisato dell'Atlante Geografico. Allora noi, le collaboratrici di sempre, siamo andate nel web alla ricerca di lievitati di altri Mondi, trovato tante ricette, lingue sconosciute che abbiamo tradotto col traduttore Google (col rischio di aver capito fischi per fiaschi) e quindi rifatte attingendo anche alle nostre conoscenze acquisite con i lievitati.
Abbiamo aderito al progetto della Cuochina sia per il nostro personale piacere che per rendere partecipi le nostre amiche cuochine che ci seguono nelle nostre scorribande culinaria da anni e anni, dell'esistenza di tantissimi modi di panificare.

Nota per chi fosse tentato/a di cimentarsi: Facendoci pervenire la foto ed il link del lievitato rifatto, provvederemo ad inserire questi dati al fondo della ricetta stessa.
Siamo liete di presentare quanto da noi trovato e replicato al meglio delle nostre possibilità

Oggi presentiamo: 
Mahdjouba Crepes (Algeria)
Mahdjouba è una ricetta tradizionale della cucina algerina, molto apprezzata in tutta la wilaya dell'Algeria, ed è uno dei piatti essenziali offerti e più venduti nel fast food algerino.

Il mahdjouba, che significa "coperto" o "velato" in arabo algerino, proviene dal sud dell'Algeria ed è una crepes tradizionalmente farcita con cipolla, pomodoro, aglio, pepe e spezie, carote... Fonte Wikipedia. Ricetta elaborata da questo sito.

 
Per l’impasto
190 g semola di grano duro
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio più altro per spennellare
Acqua q.b.

Per il ripieno
1 cipolla media (tritata finemente)
1 lattina di Pomodoro pelati a pezzettoni
1 carota (finemente grattugiata)
2-3 peperoncini verdi (tritati finemente)
2 cucchiai di Ketchup
1 cucchiaino di cumino tostato in polvere
Sale e pepe a piacere
1 cucchiaio di olio

Iniziare preparando il ripieno così avrà il tempo di raffreddarsi nel momento in cui si farciscono le crepes. Scaldare un cucchiaio di olio in una padella, aggiungere le cipolle tritate finemente e rosolarle fino a renderle traslucide.
Aggiungere la carota grattugiata e fate rosolare per un paio di minuti. Unire i peperoncini verdi insieme ai pomodori a cubetti. Quando riprende a bollire, aggiungere il sale e il pepe, insieme al ketchup e al cumino in polvere.
Cuocere a fuoco lento e lasciare addensare il sughetto per circa 20 minuti o finché avrà la giusta consistenza.

 
In una ciotola mescolare insieme la semola ed il sale. Aggiungere lentamente l'acqua fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Impastare per 6-8 minuti fino a renderlo liscio ed elastico.
Unire un cucchiaio di olio e continuare a impastare. Formare una palla e lasciarla riposare coperta per almeno 30 minuti.

Riprendere l'impasto e dividerlo in sei pezzi uguali. 
 
Spennellare ogni pezzo con olio e posizionarli sopra una superficie unta. Noi abbiamo preferito infarinare la spianatoia con un po’ di semola.
Con il matterello stendere ogni pallina fino a formare un cerchio di spessore molto sottile, facendo attenzione a non creare troppi buchi altrimenti il ripieno uscirà.
 

Distribuire circa due cucchiai colmi di ripieno al centro e piegare le due estremità opposte in modo che si incontrino al centro. 
 
Poi piegare le altre due estremità per ricavare una busta.
 
Riscaldare una padella antiaderente e ungerla con un po’ di olio. Cuocere da entrambi i lati
fino a doratura e servire, lasciandole raffreddare un pochino, altrimenti ci si scotta la lingua! 



***************************************
***************************************






Nessun commento:

Posta un commento

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi