domenica 26 giugno 2022

Pani nel mondo: South African Roosterkoek

South African Roosterkoek 
 
Un giorno la nostra Cuochina (la mascotte di questo blog), guardando l'Atlante Geografico, è venuta fuori con una domanda da 100 punti: "Chissà com'è fatto il pane qua!" Puntando con l'indice un posto imprecisato dell'Atlante Geografico. Allora noi: Anna, Ornella e Nadia, le collaboratrici di sempre, siamo andate nel web alla ricerca di lievitati di altri "Mondi", trovato tante ricette, lingue sconosciute che abbiamo tradotto col traduttore Google (col rischio di aver capito fischi per fiaschi) e quindi rifatte attingendo anche alle nostre conoscenze acquisite con i lievitati. 
Noi ci siamo divertite molto sia a cercare che a realizzare alcune delle innumerevoli ricette che invadono il web.
 
Nota per chi fosse tentato/a di cimentarsi: Facendoci pervenire la foto ed il link del lievitato rifatto, provvederemo ad inserire questi dati al fondo della ricetta stessa.


Siamo liete di presentare quanto da noi trovato e replicato al meglio delle nostre possibilità

Oggi presentiamo: 
South African Roosterkoek
Roosterkoek, che letteralmente significa panino alla griglia, è un pane tradizionale sudafricano cotto su una griglia sulla brace. 
Realizzate con farina, lievito, sale, zucchero, burro e acqua, queste palline di pasta di pane lievitata vengono grigliate fino a quando non saranno leggermente colorate.
Roosterkoek si gusta al meglio bollente, appena cotto, spalmato con altro burro. Il pane fa parte immancabile di un braai (barbecue sudafricano), ma è ottimo anche come spuntino, abbinato a burro, marmellata o formaggio.
Un braai è un'occasione sociale tipicamente sudafricana incentrata sul barbecue omonimo, originario della cultura afrikaner. Piatti sudafricani come boerewors, sosatie e mielies vengono grigliati sul braai. Così come bistecca, pollo, braciole di maiale, montone e costolette di agnello.

Il 24 settembre il Sud Africa celebra la Giornata multiculturale del patrimonio, nota anche come Giornata nazionale del Braai  (barbecue sudafricano).
Anche in Belgio e nei Paesi Bassi, il barbecue festivo viene chiamato "braai", seguendo la lingua afrikaans. (tratto da Wikipedia

(Ricetta rivisitata da questo sito)
 

Ingredienti
250 g di farina di forza (per pane)
1/2 cucchiaino di sale (3g)
1/2 cucchiaio di zucchero  (5g)
1/2 cucchiaino di lievito secco istantaneo (2g)
20 g di burro, tagliato a cubetti
150 ml di acqua tiepida  

Preparazione
Mescolare la farina, il sale, lo zucchero e il lievito. Aggiungere il burro alla miscela di farina e strofinarlo con la punta delle dita fino a quando il composto non assomiglierà a delle briciole. 
 
Unire l'acqua tiepida ed amalgamare il tutto con una spatola. 
 
Rovesciare l'impasto su un piano lavoro leggermente infarinato ed impastare, sbattere e piegare fino a renderlo incordato e liscio (ci vorrano 6~8 minuti circa).
 
Arrotondare e mettere l'impasto in una grande ciotola leggermente unta. Coprire con una cuffia da doccia ed un canovaccio e lasciare lievitare in un luogo riparato
 
fino al raddoppio del volume (in questa stagione dovrebbe richiedere 1~2 ore). 
 
Sul piano lavoro infarinato, allungare l'impasto e dividere in 6 pezzi. Metterli in una teglia, spolverizzarli con poca farina e lasciar riposare per altri 10~15 minuti coperti con il canovaccio.   

Preparare la brace per il barbecue lasciando un lato della griglia con poco fuoco. Cuocere il pane a fuoco basso per 10 minuti per lato.
Battere con le dita la parte inferiore del pane, quando emette un suono sordo, è pronto per essere tolto dal fuoco.   

Questo pane si può anche cuocere sul gas usando una padella antiaderente o una piastra in ghisa.




***************************************
***************************************


Nessun commento:

Posta un commento

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.
♥♥♥
I commenti anonimi non sono graditi