Pani nel mondo: Bath buns (Inghilterra)


Un giorno la nostra Cuochina (la mascotte di questo blog), guardando l'Atlante Geografico, è venuta fuori con una domanda da 100 punti: "Chissà com'è fatto il pane qua!" Puntando con l'indice un posto imprecisato dell'Atlante Geografico. Allora noi: Anna, Ornella e Nadia, le collaboratrici di sempre, siamo andate nel web alla ricerca di lievitati di altri "Mondi", trovato tante ricette, lingue sconosciute che abbiamo tradotto col traduttore Google (col rischio di aver capito fischi per fiaschi) e quindi rifatte attingendo anche alle nostre conoscenze acquisite con i lievitati. 
Noi ci siamo divertite molto sia a cercare che a realizzare alcune delle innumerevoli ricette che invadono il web.
 
Nota per chi fosse tentato/a di cimentarsi: Facendoci pervenire la foto ed il link del lievitato rifatto, provvederemo ad inserire questi dati al fondo della ricetta stessa.


Siamo liete di presentare quanto da noi trovato e replicato al meglio delle nostre possibilità

Oggi presentiamo:
Bath buns (Inghilterra)
Come molte ricette vintage, i Bath buns si sono modificati nel tempo, è riportato in English Bread and Yeast Cookery di Elizabeth David l'ipotesi che la ricetta potrebbe essere cambiata a Londra durante la Grande Esposizione del 1851 a causa del gran numero (oltre un milione) di prodotti preparati e consumati in un periodo di pochi mesi.
Molto prima i Bath buns venivano descritti come: "Molto simili alla preparazione delle Brioche che tutti mangiano e di cui si parla tanto a Parigi". (Mistress Margaret Dods, The Cook and Housewife's Manual, 1829).
In questo stesso ricettario, a pagina 314 e 315, Mistress Margaret Dods scriveva:
Bath Cakes: - Mescolare mezzo chilo di burro in mezzo chilo di farina, e aggiungere quattro uova sbattute e un bicchiere colmo di lievito. Metti questo prima che il fuoco si alzi; quindi aggiungere quattro once di zucchero setacciato e alcuni semi di cumino. Arrotolare la pasta in fogli sottili e timbrarli. Cuocerli su teglie. Dovrebbero lievitare molto leggeri.
Accertarsi che questo impasto venga trasformato in Bath Buns modellando la pasta a forma di panini e spargendo sopra alcuni semi di cumino confettati.
I confetti, spezie/semi ricoperti di zucchero, erano comuni nel 18° secolo su prodotti da forno come Wiggs e Bath Buns, ma piano piano non si sono più usati per poi ritornare di nuovo in voga nei giorni nostri. 


Ingredienti
semi di cumino confettati
1 cucchiaini di semi di cumino
15 g di zucchero
10 g d'acqua 
Bath buns
Preimpasto    
2 g di lievito secco
15 g di zucchero semolato
75 ml di latte a temperatura ambiente
2 uova (115 g circa) 
50 g di farina di forza
Impasto   
270 g di farina di forza
100 g di burro morbido
25 g di zucchero semolato
1/2 cucchiaino di allspice powder
un pizzico di sale
un cucchiaino di succo di limone
Topping
3 cucchiai di zucchero semolato
un cucchiaio di latte tiepida
semi di cumino confettati

Semi di cumino confettati 
In un pentolino scaldate lo zucchero e l'acqua e mescolate fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto, unire i semi di cumino, mescolare con un cucchiaio di legno separando i semi di cumino e spegnere il fuoco. Far raffreddare e tenere da parte.
 
Bath buns   14:00  -  14:30
Versare in una ciotola dell'acqua bollente, far bagnare tutta la superficie della ciotola e poi svuotarla. 
 
Mettere nella ciotola calda il latte, lo zucchero ed il lievito secco, mescolare per sciogliere, coprire con pellicola per alimenti ed un pile (se le temperature sono basse) e lasciare in un luogo caldo per 30 minuti per far iniziare la fermentazione del lievito. 
 
14:30  -  16:30  Nel frattempo,.in un'altra ciotola sbattere le uova e la farina, controllare che non ci siano grumi di farina, 
 
travasare il tutto nella ciotola calda, mescolare con una spatola facendo amalgamare bene il tutto. Coprire con pellicola per alimenti e tenere in un posto caldo per almeno 1 ora (deve lievitare).
 
In una ciotola capiente setacciare la farina e strofinare il burro con le punte delle dita, unire zucchero, allspice powder (spezie miste in polvere), sale e poco succo di limone.
 
Mescolare ed aggiungere il composto lievitato. 
 
Dato che è molto appiccicoso, mescolare con una spatola oppure con le mani (ma va bene anche con la planetaria) e far amalgamare gli ingredienti. Quindi trasferire sul piano lavoro (senza infarinare) e, dopo aver impastato a mano per 10 minuti, sbattere e piegare l'impasto per almeno 50 volte. 
 
Deve diventare liscio e compatto. Formare una palla e metterla in una ciotola imburrata, coprire di nuovo con pellicola e pile e far lievitare per almeno 2 ora.
 
18:45    Dividere l'impasto in 12 pezzi da 55g circa, quindi formare dei panini. Adagiare su una teglia foderata di carta forno, coprire con pellicola trasparente 
 
e lasciar riposare al caldo per far lievitare ancora. 22:00 Nel frattempo preriscaldare il forno a 210°C, diminuire la temperatura a 190°C e far cuocere per 20~25 minuti con la funzione vapore. Invertire la posizione della teglia per una doratura uniforme.
 
Preparare lo sciroppo per il topping mescolando zucchero e latte tiepido. Dopo aver tolto dal forno i bath buns, versare lo sciroppo sulla cupola dei buns ed unire i semi di cumino confettati.

      

***************************************
***************************************
           
 
 

Commenti

Post più popolari